CONDIVIDI

Questa settimana, la redazione di Fabric Live e Pressbeat, volano sulle spiagge del Salento… Dove il mare, la musica  e l’arte, incontrano la terra di Gallipoli.

Tre giorni di eventi.
Tre giorni per scoprire la meta più amata d’Italia.

 

 

 

Dopo il successo assoluto della prima edizione (50.000

presenze e sold out nelle strutture ricettive di Gallipoli), Peninsula Music and Art Festival torna a far emozionare la Perla dello Jonio, dal 15 al 17 aprile 2017.

Il festival è un’ottima occasione per conoscere le bellezze storiche ed architettoniche di Gallipoli prima dell’arrivo dell’estate e contemporaneamente scoprire i locali ed i dj protagonisti della nuova stagione.

Peninsula Music and Art Festival punta anche dritto sul futuro, anzi lo mescola con la storia e lo mescola con tanti artisti di strada che si esibiscono per la città: tra le le performance artistiche che prendono vita al festival va citato infatti il mapping 3D a cura di In Synch LaB sull’imponente Castello Angioino, a Gallipoli Vecchia (il 16 e il 17 aprile, dalle 19 alle 24).
Tra le location coinvolte in Peninsula Music and Art Festival, oltre allo splendido Castello di Gallipoli, ci sono gli stage di Piazza Tellini e Piazza Giovanni XXIII, Corso Roma, lo scenografico RioBo, l’imponente Postepay Parco Gondar, una location esclusiva come Villa dei Fiori, la spiaggia unica del Samsara Beach… e ancora: Premiere, Kumi, Blu Café

 

Tra gli artisti sul palco e in console ci sono vere stelle della console e non solo.

 

Gregor Salto

Ad esempio, arriva a Peninsula una star internazionale del mixer come Gregor Salto, che sarà in console al Samsara Beach il 17 aprile. DJ e produttore internazionale, Salto è autore delle Hit “Para Voce” (2014), “Samba do Mundo” (2014). Salto è da oltre 10 anni sulla cresta dell’onda del panorama soul e latin house. Ha remixato “Diamonds, di Rihanna e pure brani di pop di star come Skunk Anansie, India Arie e George Micheal e di altri DJ internazionali come Nicky Romero, Axwell, Bob Sinclar e Roger Sanchez.

 

Eiffel 65

Il 16 aprile in Piazza Tellini invece arrivano gli italiani Eiffel 65, simbolo della dance Made in Italy nel mondo. Negli anni ’90 hanno venduto milioni e milioni di dischi nel mondo e continuano ad essere delle vere star.
Con gli Eiffel in Piazza Tellini ci sono pure Provenzano Dj e Dino Brown, entrambi simbolo di m2o, la radio nazionale dance del gruppo l’Espresso.

 

 

Luca Guerrieri
Anfisa Letyago

Il 15 aprile al Premiere invece sarà il turno di Luca Guerrieri. Artista conosciuto e aprezzato in tutto il mondo per le sue produzioni house. Con lui si esibirà  anche biondissima Anfisa Letyago. Dj  siberiana che però vive in Campania e ha da poco pubblicato un singolo su Spinnin‘ la label più importante dell’universo EDM.

E ovviamente, al mixer degli eventi Peninsula ci sono moltissimi dei protagonisti delle notti salentine, professionisti della musica che hanno reso il Salento ormai il simbolo del divertimento notturno in Italia e non solo:
Danilo Seclì, Savi Vincenti, Andrea Maggino, Marco Santoro, Osvaldo dell’Anna, Maurizio Macrì, Fabio Marzo, Max Baccano, Luigi Abaterusso, Luca Bovino, Gabriele Blandini…

 

Come lo scorso anno, il cartellone degli eventi di Peninsula si articola su tre giorni su tre fasce orarie, per accontentare ogni tipo di partecipante. 

Gli eventi ALL-DAY (ovvero dalle 8 alle 20) sono Beach Party, Visite Culturali, Happy Hour.
Poi arrivano gli eventi VESPERTINE (dalle 19 alle 24).
E’ il Prime Time di Peninsula: Dj set, Concerti, Aperitivi e degustazioni… e pure performance artistiche.
Infine arriva NOCTURNE (dalle 24 alle 4).
E’ l’esperienza del clubbing con i grandi nomi delle console internazionali: Party, Dj performance ed Art performance.

Come lo scorso anno è poi attiva “Cushy“, una benefit card che garantisce una serie di vantaggi esclusivi, oltre alla possibilità di saltare la fila per accedere ai vari eventi del Festival. Tutto il calendario degli eventi è disponibile qui sotto e con ancora maggiori dettagli sul sito ufficiale del festival.

www.peninsulafest.it.